Quanto può durare una caldaia?

Caldaie a condensazione

C.M. Service offre la manutenzione e l’installazione di caldaie a condensazione per rispondere a tutte le esigenze di comfort e di legge per il riscaldamento domestico.

La caldaia a condensazione offre una moderna tecnologia al servizio dell’ambiente e del risparmio. Le caldaie a condensazione sono più pulite ed efficienti, in quanto il vapore acqueo contenuto nei prodotti della combustione è utilizzato per generare calore. Sfruttando al massimo la condensa, l’energia per produrre il calore desiderato è minore, a vantaggio di un risparmio energetico. Le caldaie a condensazione sono in grado di ridurre i consumi fino al 30% e le emissioni del 70%, rispetto ai modelli tradizionali.

Quanto può durare una caldaia?

……Quante volte mi sono sentito fare questa domanda!…..E quante volte la risentirò.

In linea di massima è abbastanza difficile dare una risposta valida al 100%.
Una considerazione la faccio subito e comunque!……Difficilmente le caldaie “moderne” (quelle di più recente costruzione) avranno una durata pari a quelle “storiche”.
A me è capitato più volte di eseguire delle manutenzioni su caldaie che avevano un’età superiore alla mia!!!!
….38-40 anni!!!……..Impensabile al giorno d’oggi!…..E il pazzesco è che hanno ancora il coraggio di “cantare” alla grande.
….Tuttavia voglio far notare che non sempre la durata fa rima con la convenienza, anzi molto spesso il continuare a ” far vivere” una caldaia che non vuole “lasciarci” è solamente controproducente.
Visti i numerosi vantaggi fiscali che ancora ci sono, quando ci troviamo di fronte ad una caldaia che ha 15-18 anni, credo fermamente che si debba cominciare a valutare seriamente l’idea di sostituirla con un prodotto nuovo.
Non è corretto credere che sia più conveniente riparare sempre piuttosto che sostituire il prodotto.
…Questo almeno al giorno d’oggi e soprattutto riguardo un prodotto datato!
La riparazione costa parecchio già nel nuovo, figuriamoci nel vecchio.
La caldaia, per quanto tecnologica sia, deve essere sempre e comunque considerata come un prodotto e come tale, può anche succedere che “nasca male”!!!
…Chiaramente questo principio è tanto più accentuato in prodotti di livello medio-basso!
Un prodotto di alto livello, con il suo costo adeguato e il suo grande controllo a livello produttivo, più difficilmente mostrerà problematiche di funzionamento a breve termine (chiaramente anche l’installazione deve essere eseguita seguendo dei precisi criteri che tutte le ditte fornitrici raccomandano!).
..Quindi, a fronte di una scelta in considerazione a problemi di funzionamento della nostra amata e vecchia caldaia o per semplice necessità di sostituzione causa età, si comincerà a pensare e a questo punto ci si troverà a dover combattere contro idee discordanti troppo spesso legate a convenienze da parte dell’installatore piuttosto che a reali vantaggi che vi ritorneranno in tasca!!!
….E già, anche e soprattutto l’installatore ha il suo peso nelle nostre scelte.
Una valutazione oggettiva del nostro impianto, della tipologia di corpi scaldanti, di anzianità e di isolamento dello stabile devono essere presi in considerazione per poter scegliere e scegliere bene.
…Tradizionale?….A Condensazione?……Premiscelata?……Murale?…..A Basamento?
…Troppo spesso chi propone non è tecnicamente preparato e spesso non sa dare una consulenza efficace e rispettosa nei confronti del Cliente.
….Una buona scelta, anche a fronte di un investimento maggiore se necessario, ti darà la garanzia di aver fatto un ottimo investimento che si ripagherà in pochissimi anni.
Ecco qualche soluzione interessante che vi posso proporre:

Prodotti a condensazione proposti

…BUONI ACQUISTI.

4 Comments:

  1. Gianpaolo Sartena

    Ho acquistato una caldaia atag mod shr 24 a condensazione,consigliata dal mio idraulico come rivoluzionaria,a oggi dall’acquisto nel 2005 tra manutenzioni e varie ho speso circa 2000 euro ,oggi grande tegola non funziona più’,spesa preventivata circa 1000 euro.Ora mi chiedo,ho avuto una caldaia a gasolio per 40 anni e o solo messo gasolio,senza rotture e sempre funzionato perfettamente.Sono indeciso se canbiare caldaia oppure farla riparare?

    • Paolo buongiorno, 2 sono le cose che penso. O il prodotto è nato male (cosa possibile anche se non frequente), oppure vi è qualcosa nell’installazione (idraulica o elettrica) che ne ha pregiudicato il funzionamento. Credo che spendere 2000 euro di riparazioni sia una follia e tanto più pensare di spenderne altri 1000 per ripararla. Non sono a conoscenza del problema che Le da questa caldaia, tuttavia mi sento vivamente di sconsigliarLa nel buttare altri soldi su una “causa persa”. Le vecchie caldaie a gasolio erano delle roccie, se venivano mantenute pulite bastava riempire di gasolio e funzionavano. Le nuove caldaie a condensazione sono tanto strepitose quanto delicate e necessitano di molti accorgimenti in fase installativa al fine di tutelarne il buon funzionamento. A disposizione. Massimiliano

  2. Caldaia a condensazione del 2007, perde dal tubicino della condensa, e ora dal vaso d’espansione, e la pressione va a vanvera: o perde e devo ricaricare, o va in eccesso e devo scaricare da un termosifone.
    Cambio o riparo?
    Grazie mille

    • Buonasera Stefano. Una mia curiosità: ma la manutenzione la fa fare da un servizio tecnico in possesso dei requisiti richiesti dalla 37/08 ex 46/90?
      i sintomi che mi lamenta potrebbero e dico potrebbero essere semplicemente legati ad una “cattiva” manutenzione, per cui non mi sento di dirle che una caldaia del 2007 è da buttar via.
      Attenzione però, se una caldaia a condensazione del 2007 non è stata manutenzionata correttamente è molto probabile che i problemi prossimamente non siano solamente legati a perdite di acqua o abbassamenti di pressione. A disposizione.
      Massimiliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *